martedì 10 giugno 2014

#Brasile2014, la guida di #Twitter al mondiale

di Francesco Grippa

Mancano due giorni alla cerimonia d’inaugurazione, ormai tutto è pronto per i Mondiali di Calcio Brasil 2014 e anche i big della rete stanno facendo la loro parte. Assieme ai tour virtuali di stadi e strade carioca disponibili da poche ore su Google Street View, anche Twitter fa la sua parte e rende disponibile agli appassionati di tutto il mondo una vera e propria guida per seguire l’evento dell’anno anche sul social network: un elenco di hashtag, liste da seguire e account di chi il Mondiale lo vivrà da protagonista.

Il team più seguito su Twitter è quello del Brasile (1.5 milioni di followers), seguito dal  Messico (con 1.45 milioni di followers), dalla Colombia (821 mila followers), gli USA (708 mila followers), la Spagna (612 mila followers) e il Giappone (493 mila followers).



La piattaforma di microblogging più diffusa al mondo, ha raccolto gli account di 30 della 32 squadre partecipanti e li ha elencati in un unica lista, alla quale ha affiancato un ulteriore elenco nel quale ha racchiuso 322 account personali dei giocatori: una cifra importante, ma che rappresenta meno della metà dei 736 calciatori che sono stati convocati in una delle 32 squadre che parteciperanno al torneo più importante del mondo.

Per quanto riguarda gli hashtag ufficiali, quelli direttamente collegati alla competizione e che permetteranno di visualizzare tutti i contenuti condivisi in tempo reale saranno #WorldCup, #WC2014#Brasil2014#Brazil2014 mentre gli account ufficiali da seguire sono @FifaWorldCup e @Fifacom (l’account ufficiale della Nazionale Italiana è @Vivo_Azzurro).

Come seguire il mondiale della nazionale italiana su Twitter
Nel 2013 sono stati pubblicati quattrocentonovantadue milioni di Tweet che riguardavano eventi sportivi e dei venti eventi più twittati in assoluto, dodici erano relativi allo sport: più di tre quarti degli utenti italiani usano Twitter per parlare di calcio e proprio per questo il social network ha elencato tutti i convocati della Nazionale 2014 che sono sul social network:

Mario Balotelli - @FinallyMario - 2.16 milioni di followers
Giorgio Chiellini - @chiellini - 1.06 milioni di followers
Gianluigi Buffon - @gianluigibuffon - 660 mila followers
Claudio Marchisio - @ClaMarchisio8 - 453 mila followers
Leonardo Bonucci - @bonucci_leo19 - 407 mila followers

In attesa del calcio d’inizio di #Brasil2014, previsto per il 12 giugno alle 22:00 italiane con la partita Brasile vs Croazia, non resta che seguire squadre e giocatori pronti per rappresentare le proprie nazioni.


Content by: Francesco Grippa - Widemash Founder, CEO & Social Media Manager (LinkedIn)


Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo sui tuoi profili social!
Diffondere contenuti rilevanti aiuta il nostro blog e il web a crescere. Grazie.



Per essere sempre aggiornato su tutti i nuovi articoli, puoi seguire Widemash su:
FacebookTwitterGoogle+Pinterest ed Instagram

venerdì 23 maggio 2014

#CircleMe si rifà il look con la nuova versione ”2nd Generation”

di Francesco Grippa

CircleMe (www.circleme.com), l’innovativo network che permette alle persone di interagire direttamente con i propri interessi, lancia oggi la sua versione ”2nd Generation”, con un’interfaccia grafica innovativa e la nuova funzionalità “CircleMe Calendar”, che permette ai suoi utenti di visualizzare su un’agenda personalizzata tutti gli eventi che riguardano le loro passioni.

Con oltre 1 milione di elementi nel database divisi per categorie tematiche, da  ‘Musica’ a ‘Film’, da ‘Libri’ a ‘Personaggi famosi’, etc., 200 mila categorie, oltre 1000 post giornalieri provenienti da 6500 fonti diverse, CircleMe offre ai suoi utenti una versione aggiornata del sito web, per rendere ancora più coinvolgente la scoperta di notizie, foto ed eventi riguardanti le loro passioni.

mercoledì 30 aprile 2014

L'ABC del web writer freelance: Perchè aprire un #Blog?

di Alessandro Pozzetti

I contenuti, per un Web Writer freelance, sono il suo pane. Il blog, la sua vetrina. 

Dopo avervi consigliato la scelta di un buon commercialista e dopo avervi illustrato la prima giornata “tipo” di un Web Writer freelance, oggi, proseguiamo il nostro viaggio addentrandoci nel tema blog.

In particolare, scopriremo quali benefici porterà alla vostra quotidianità ma, soprattutto, vi illustrerò i fondamentali di un buon blog, per riscuotere pareri positivi e visibilità all’interno del mondo lavorativo e professionale web.






PERCHE’ UN BLOG?

Non c’è un motivo particolare perché vi debba dire “Sì, apritelo!”.
In effetti, è molto diffuso. C’è chi parla di cucina, di animali, di sport, di tecnologia, di cucito e chi della propria vita personale.

In realtà non c’è neanche un motivo per cui non dobbiate averlo.

Pensateci e correggetemi se sbaglio: il blog sarà la vostra vetrina, il vostro punto d’incontro col pubblico, dove mostrerete il vostro prodotto, dove si creerà conversazione e nuove possibilità di lavoro.

Dico male?

martedì 1 aprile 2014

L'ABC del web writer freelance: Primo giorno - l'organizzazione della giornata

di Alessandro Pozzetti

La giornata di un freelance è davvero piena di insidie: dalla moglie che lo chiama per andare a pranzo (ovviamente mentre è in un riunione con un cliente) alle distrazioni causate da tutto ciò che lo circonda.
Ecco alcuni consigli su come distaccarsi dal mondo! Web e non… ;)



Una ventina di giorni fa abbiamo iniziato il nostro personale viaggio addentrandoci nell'ecosistema del Web Writer freelance. Nel primo capitolo, in particolare, vi ho dato ben 6 consigli su come scegliere un buon commercialista, colui che vi aiuterà a gettare le basi per il vostro futuro.

Fatto questo primo passo, uno dei più importanti, oggi vi parlerò di come organizzare le vostre giornate da Web Writers freelance.

mercoledì 26 marzo 2014

QRCode: chi è costui?

di Vittorio Zuccalà

Avete già visto uno di quei quadratini in bianco e nero come quello di fianco?
Probabilmente li avrete notati su qualche rivista, cartellone pubblicitario, palina del bus/tram oppure su un biglietto da visita...
Si chiamano QRCode (Quick Response Code) e possono essere considerati cugini dei codici a barre tradizionali. Si, proprio come quelli che vediamo su tutti i prodotti negli scaffali dei supermercati. A differenza di questi ultimi, però, i QRCode possono immagazzinare un'infinità di informazioni in più.

Quell'insieme di lineette può rappresentare un indirizzo internet, un testo ma anche una mail, un sms o ancora un biglietto da visita o un evento.
Dotando il proprio smartphone di una app in grado di leggerli, ciascuno di questi codici può essere memorizzato nella memoria del nostro dispositivo. In altre parole, se il QRCode rappresenta un evento possiamo memorizzarlo direttamente nel calendario, se rappresenta un contatto possiamo memorizzarlo direttamente in rubrica e così via.

Con queste premesse è facile comprendere come i QRCode possano essere utili in svariate situazioni: dall'organizzazione di un evento, ad azioni di marketing, dalla divulgazione, ad informazioni aggiuntive.

giovedì 13 marzo 2014

L'ABC del web writer freelance: 6 consigli per la scelta del tuo commercialista

di Alessandro Pozzetti

Ti sembrerà strano ma, la scelta di un buon commercialista, sarà fondamentale sia per il tuo grande salto che per la tua crescita professionale, come freelance.

E' un vero piacere, personalmente, entrare a fare parte del WidemashTeam e spero, nelle prossime settimane, di ripagare appieno la fiducia che mi è stata data. La rubrica che affronteremo insieme l'ho denominata "L'ABC del web writer freelance" e cercherà di trasmettervi tutte quelle nozioni e, soprattutto, consigli che ho appreso e sto tuttora scoprendo nella mia routine professionale.




Siete pronti? Partiamo ;)
Inizieremo proprio dalla base delle basi: la scelta del commercialista.

martedì 11 marzo 2014

Come fare SEO… con la testa!

di Claudia Cacciuottolo


"Il" o "la" SEO? I primi dubbi, in verità, iniziano sin da qui… e questo la dice già lunga. Ma partiamo proprio dal principio: che cosa vuol dire ottimizzare le pagine del nostro sito e lavorare per il posizionamento? C’è qualcuno che sappia davvero che cosa significa? Si, per fortuna si, ma sono davvero in pochi.




Fare SEO, lavorare di SEO, fare ottimizzazione, sono tanti i modi per dirlo, ma tutti e, ripetiamo tutti, coincidono in un'unica attività: lavorare per "aiutare" Google ad inserire le pagine del nostro sito (e attenzione: tutte le pagine, non solo la homepage) nei primi posti delle SERP, ovvero i risultati di ricerca. L'obiettivo, di sicuro, è sempre la prima pagina.

mercoledì 26 febbraio 2014

Windows XP, l'8 aprile 2014 fine del supporto | #ciaoXP




Il prossimo 8 Aprile sarà una data da ricordare, dopo ben 12 anni dal lancio, terminerà il supporto tecnico per Windows XP e non saranno più rilasciati aggiornamenti automatici.

Nonostante l'età, il sistema operativo di Microsoft è ancora molto utilizzato, secondo quanto rivela una ricerca IDC, dal 24% delle PMI italiane e dal 16% degli utenti privati. La fine del supporto rende più che mai necessario sensibilizzare le aziende e le persone sul tema della sicurezza informatica.

venerdì 21 febbraio 2014

Microsoft rinnova SkyDrive. L'archiviazione cloud diventa OneDrive





Addio SkyDrive, benvenuto OneDriveMicrosoft rinnova così il proprio servizio di cloud storage avversario di Google Drive, con una scelta dovuta più a ragioni pertinenti alle aule di tribunale che alla strategia e che offre una serie di nuove funzionalità, come la condivisione di video migliorata e nuove app aggiornate per Windows Phone, iOS, Android e Xbox.

giovedì 20 febbraio 2014

Facebook compra WhatsApp per 16 miliardi di dollari





E' la notizia che non ti aspetti. E così, dopo Instagram, è la volta di WhatsApp. Secondo quanto riportato dalle aziende in questione, Facebook ha acquistato l'applicazione di messaggistica istantanea WhatsApp per ben 16 miliardi di dollari.